Prenatal Experiencing

Training condotto da Rosella Denicolò e team

A Poggio Torriana, Rimini

4 seminari a partire dal 24 febbraio 2023

“E’ uno studio del territorio delle nostre origini, lì dove ancora rimbomba il tuono degli dei, lì dove giacciono sepolte le nostre radici più profonde e fertili”

La psicologia pre e perinatale, la ricerca pionieristica sulle prime esperienze della nostra vita, ha aperto nuove prospettive e un nuovo approccio nel lavoro sia con i bambini che con gli adulti.  Prenatal Experiencing è un training in quattro seminari dedicato alle tematiche prenatali nel lavoro con gli adulti. Le tecniche e i principi di lavoro si basano sulla tradizione del Conscious Embodiment Training di Bristol e sugli insegnamenti in Biodinamica Craniosacrale di Franklyn Sills direttore dell’Istituto Karuna nel Devon oltre che sulle più recenti ricerche della psicologia perinatale.

 

Il training si rivolge agli operatori delle discipline bionaturali, a psicoterapeuti, psicologi, doule, ostetriche e a tutte le persone interessate a portare nel loro lavoro la consapevolezza pre e perinatale.

 

Obiettivi del corso:

Riconoscere la memoria prenatale che emerge nel presente. Questa consapevolezza apre enormi possibilità di cambiamento. Parti vulnerabili di noi stessi si possono sentire finalmente accolte e ricevute.

 Riconoscere il Baby Body Language che si esprime nella persona adulta collegato alle esperienze precoci.

 Tecniche di stimolazione embodied. Competenze di palpazione e lavoro sul lettino per accogliere con empatia le memorie precoci. La palpazione è la capacità di ascoltare le impronte attraverso modalità specifiche di contatto e di attenzione al campo.

Lavorare con la Felt Vision. Competenze di dialogo per facilitare l’accesso alle risorse attraverso i processi immaginativi e l’ascolto dei sogni e per lavorare attivamente con le immagini relative ai processi biologici dell’esperienza prenatale.

 

Prenatal Experiencing

 

“Le memorie di quel territorio selvaggio riecheggiano nei miti, nelle favole, nei testi sacri che vengono tramandati in tutte le culture conosciute”.

 

Da dove veniamo? Cose è successo alle cellule delle origini? La narrazione scientifica spiega in termini materialistici l’evoluzione di quelle fasi: i gameti, l’impianto, l’embrione, il feto. Come fossero esperienze senza consapevolezza e senza memoria.  L’Approccio Pre-Perinatale, pur tenendo conto degli aspetti anatomici e fisiologici, guarda ai significati e ai movimenti psichici nascosti dentro alle sfide di ogni passaggio, dentro all’avventura che vibra in ogni piega delle esperienze che ci hanno forgiati.

Il primo mondo in cui arriviamo è il grembo di nostra madre, immerso nel contesto della famiglia, del villaggio, della cultura e delle tradizioni. Il modo in cui veniamo accolti da questo grande grembo spirituale e collettivo ha una grande influenza sulla nostra vita. Le strategie di sopravvivenza che ci governano, i tratti più fissi e rigidi della personalità, gli incastri che sembrano indistricabili hanno le loro origini in quelle esperienze precocissime.

Attraverso uno studio esperienziale impariamo ad incontrare quelle prime storie in noi stessi e nei nostri clienti, a dissolvere quelle fissità per riaprire nuove risorse e possibilità di un cambiamento.

 

Seminario 1: Il cuore embrionale e il tema della scoperta.

 

La formazione del cuore e il suo posizionarsi al centro del corpo embrionale è uno dei momenti più importanti del processo di embodiment, dove l’essere diventa corpo. Avviene intorno alla quarta settimana proprio nel periodo in cui la madre scopre di essere incinta.  Nella tradizione della Biodinamica Craniosacrale questo è un momento fondamentale dello sviluppo: il cuore si allinea all’essere al centro del corpo collegandosi così con la sorgente. Si tratta di un processo delicato che non sempre avviene in un contesto ideale di profonda accettazione e celebrazione. Il momento della scoperta della gravidanza può colorarsi di dubbio, incertezza, drammaticità. Può costituire uno shock per il prenato e avere una influenza sullo sviluppo del cuore, sull’autostima e sul suo senso di sicurezza.  Il pulsare del cuore imprime un ritmo, il senso del tempo sulla terra, il fluire del ritmo del tempo. Questa pulsazione può venire disturbata quando non c’è piena accoglienza e celebrazione.

 

I temi del seminario:

 

  • Il lavoro con il discovery trauma e il processo di attaccamento prenatale.
  • Riconoscere il Baby Body Language del discovery trauma.
  • Il tema della scoperta e l’identità di genere.
  • Palpazione del cuore e del fulcro dorsale del cuore.
  • Il tema psicologico dell’essere visti e del farsi vedere.
  • Modalità di re-patterning del discovery trauma.

 

Seminario 2: Le cellule delle origini.

 

La nostra storia inizia molto prima del concepimento, nell’esperienza cellulare delle dell’ovulo e dello spermatozoo. Il campo della madre in cui è immerso l’ovulo, il campo del padre in cui è immerso lo spermatozoo, permeano la costellazione di chi diventiamo. Memorie ancestrali del femminile e del maschile entrano nella consapevolezza della prima cellula e si esprimono nel bambino e nell’adulto attraverso movimenti dell’intero corpo, o di un arto, o della testa, attraverso immagini che ritroviamo nelle favole e nei miti.

 

  • Riconoscere il Baby Body Language delle cellule originarie
  • Riconoscere i temi psicologici collegati al viaggio dello spermatozoo e dell’ovulo
  • L’uovo e lo spermatozoo nei sogni
  • Tecniche di palpazione delle memorie cellulari di uovo e spermatozoo
  • Miti e archetipi collegati alle esperienze cellulari primarie
  • Re-patterning

 

Seminario 3: Il Concepimento.

 

Solo la poesia e il mito possono penetrare il mistero del concepimento. La fusione dell’archetipo maschile e femminile, quel processo alchemico che è la scintilla del nostro diventare forma. Le culture tradizionali e indigene conoscevano la sacralità di questo momento e perciò lo preparavano con rituali a cui partecipava tutta la comunità. L’Approccio Pre-Perinatale guarda al concepimento con uno sguardo mitico più che scientifico, guarda all’anima del processo: la discesa, il distacco dal mondo da cui proveniamo, l’entrare in una forma e quindi nei limiti della forma e del tempo.

 

I temi del seminario:

 

  • Il pre-concepimento.
  • Il tema della discesa e dell’incarnarsi in una forma.
  • Le impronte che derivano dall’esperienza del concepimento.
  • Il senso di appartenenza e la riluttanza a incarnarsi.
  • Divine home sickness, la nostalgia del divino.
  • La relazione con il divino.
  • L’impronta del concepimento nella sessualità.
  • Il vortice del concepimento.

 

Seminario 4: Annidamento e Dinamiche Ombelicali.

Dal concepimento al momento dell’annidamento della blastocisti nell’utero materno. Questo è un passaggio molto importante dove per la prima volta incontriamo il mondo esterno rappresentato dal corpo della madre. L’espereinza di questo incontro si riflette anche nella relazione ombelicale, allo scambio energetico con la madre.

Vedremo come l’attaccamento prenatale risuona nello stile di attaccamento che sviluppiamo dopo la nascita.

 

I temi del seminario:

 

  • I tipi di utero.
  • La relazione con il sentirsi a casa.
  • Lavorare con la corrente ombelicale.
  • Gli affetti ombelicali.
  • Lavorare con l’ambivalenza ombelicale.
  • Le strategie di sopravvivenza in utero.
  • Le impronte ombelicali nel rapporto con l’intimità, il nutrimento e il denaro.
  • Baby Body Language dell’impianto e delle dinamiche ombelicali.
  • Modalità di re-patterning.

 

“Conoscere l’origine dei nostri pensieri auto-limitanti e delle difficoltà emotive che ci tormentano da sempre, permette di sviluppare empatia verso noi stessi e di avere empatia per i nostri clienti quando portano quelle ferite nello spazio della seduta”.   Matthew Appleton

 

Date:

  • 24 – 26 Febbraio 2023
  • 14 – 16         Aprile 2023
  • 23 – 25        Giugno 2023
  • 13 – 15        Ottobre 2023

Location: La Polvere, via Polverella, 18 – 47824 Poggio Torriana (RN)

Email:  info@inorigine.it

Website: www.inorigine.it/corsi/

Tel: +39 328 9665205

Richiesta iscrizione

Compila il modulo sottostante per richiedere l’iscrizione.